facebooklikebutton.co

Vocabolario Ostetrico “C”

Camera Ovulare: evidenziabile ecograficamente dopo la 5° settimana di età gestazionale, si tratta della sacca liquida che contiene l’embrione in via di sviluppo. Il volume della camera ovulare aumenta di circa 1.2 mm al giorno; quando raggiunge un diametro di circa 10 mm, diventa visibile il sacco vitellino, una struttura esclusivamente presente in questa prima fase della vita per poi regredire con l’avanzare delle settimane. Dopo 6 settimane di età gestazionale compare l’embrione con il suo battito cardiaco.

Candidiasi: tipo di vaginite causata dalla eccessiva crescita del fungo chiamato Candida Albicans.

Cardiotocografia: metodica elettronica che utilizza gli ultrasuoni per monitorare il benessere fetale mediante la valutazione dell’attività cardiaca fetale e l’attività contrattile uterina.

Cariotipo: assetto cromosomico di un individuo (numero, forma e dimensioni dei cromosomi).

Cerchiaggio: intervento chirurgico che consiste nel posizionare un nastro di materiale non assorbibile a circondare il collo dell’utero con l’intento di impedire un aborto o un parto prematuro.

Cervice (cervix): estremità dell’utero che sporge in vagina.

Cervicite: infiammazione della cervice.

Cinque principali cause di mortalità materna: emorragie, aborti clandestini, sepsi, eclampsia, parto ostacolato.

Chlamydia Trachomatis: batterio trasmissibile per contagio interumano, sia per via sessuale che materno-fetale. L’infezione da C. trachomatis è quella a trasmissione sessuale batterica più diffusa al mondo. Le infezioni sessuali, nelle donne, risultano asintomatiche nel 75% dei casi mentre negli altri casi si comporta come una sindrome essudativa, con uretrite nel maschio e cervicite nella donna. Nel caso l’infezione si estenda oltre i genitali interni, può arrivare a causare una salpingite e una malattia infiammatoria pelvica, con conseguenze quali infertilità, poliabortività o gravidanza ectopica. L’infezione neonatale, contratta durante il passaggio del feto nel canale del parto infetto, ha una frequenza del 30-70%. Fino alla metà dei neonati infetti presenta segni di patologia oculare (congiuntivite purulenta) e circa il 10-20% può sviluppare una grave pneumopatia interstiziale infantile.

Cloasma gravidico: pigmentazione cutanea che si manifesta in modo variabile durante la gravidanza. Quando si manifesta sul viso viene detta anche “maschera facciale gravidica” e si localizza in  modo particolare alla fronte, alla radice del naso e agli zigomi comparendo abitualmente dopo la 16ma settimana di gestazione. Talvolta può interessare la linea alba, ovvero la zona di cute compresa tra pube e ombelico

Cordone ombelicale: origina dal peduncolo ventrale,procede dall’ombelico del feto al lato fetale della placenta; lungo circa 50-60 cm,quasi sempre con rotazione a spirale,rivestito esternamente dall’amnios. Il cordone ombelicale contiene 3 vasi: le due arterie ombelicali(continuazione dei rami delle arterie iliache interne, portano sangue fetale attraverso il cordone ombelicale alla placenta) ed una vena ombelicale(porta sangue dalla placenta al feto).I vasi sono inclusi nella gelatina di Wharton.

Corion:membrana fetale media che si sviluppa da mesoderma e trofoblasto dapprima coperta completamente da villi.

Corpo luteo:si forma nell’ovaio dal follicolo dopo deiscenza,sede di produzione degli estrogeni e dell’ormone del corpo luteo(progesterone).Si distingue in:corpo luteo gravidico: si mantiene fino all’inizio del terzo mese di gravidanza,regredisce quindi lentamente; corpo luteo mestruale:regredisce in mancanza di fecondazione del’uovo,conseguenza della calante produzione ormonale:emorragia mestruale.

Cotiledone:fascio dei villi del corion; lobulo della placenta.

Credè,manovra di Karl Credè, ginecologo: manovra per il distacco di placenta,nelle anomalie del distacco di placenta; eseguita con o senza anestesia generale; in caso di insuccesso, va eseguito un distacco manuale di placenta in anestesia.

Credè,profilassi di:trattamento preventivo della congiuntiva dei neonati contro la gonoblenorrea mediante soluzione di AgNO3 all’1% CRLCrown Rump Lenght, la misura che, compresa tra il vertice della testa ed il sacro dell’embrione, consentirà di datare la gravidanza con precisione entro la 12ma settimana.

I Commenti sono chiusi