facebooklikebutton.co

Archivio di ottobre 2010

HIBISCUS:UN INIEZIONE DI SENSUALITA’

Il calo del desiderio sessuale,dovuto ,in menopausa alla progressiva diminuzione di estrogeni,può essere contrastato dall’assunzione di Hibiscus,rimedio californiano energizzante,indicato per risvegliare il desiderio e la sensualità.Se il problema è l’insicurezza o la mancanza di autostima,possiamo ricorrere all’essenza floreale  californiana,Pretty Face,che aiuta a migliorare il rapporto con il proprio corpo e ad affrontare serenamente la menopausa.

CISTITI RECIDIVANTI: FIORI HIMALAYANI

La cistite è un’infiammazione della vescica frequente nelle donne.La fitoterapia offre un aiuto speciale per rafforzare energeticamente la regione genitourinaria e prevenire le recidive. DOWN TO EARTH è una miscela di fiori  himalayani che agisce reiquilibrando la circolazione dell’energia delle vie urinarie e dell’app. genitale.Ricordiamo che qui vi è la sede del 1°chakra, che secondo gli orientali,è corrisponde all’elemento terra, sede dell’energia vitale. I fiori migliorano la funzionalità genitourinaria,diminuendo la tendenza a infezioni e infiammazioni ed è anche molto utile in caso di ansietà,stress e tensioni emotive.Posologia:va assunto puro,2 gocce 5 volte al giorno.

 

 

DOLORE SESSUALE FEMMINILE E MASTOCITI

Il mastocita è una cellula specializzata nella risposta infiammatoria e algica.Oggi è profonda la convinzione che la maggior parte dei quadri clinici caratterizzati da dolore, dipendano da uno stato infiammatorio creato proprio dalla suddetta cellula.All’interno del suo citoplasma,sono contenute numerose vescicole,che possono rilasciare nei tessuti, in modo estremamente selettivo,citochine infiammatorie,sostanzaP,neurotrofine,serotonina, enzimi vari che sono responsabili del dolore, bruciore, rossore, edema  tessutale e possibile lesione funzionale tipici dello stato infiammatorio.La neurotrofina responsabile della proliferazione della terminazioni nervose del dolore e probabilmente dell’abbassamento della soglia del dolore si chiama Nerve Growth Factor.La liberazione nei tessuti, del contenuto delle diverse vescicole,può essere attivata da molteplici stimoli agonisti quali candida,clamydia,ureaplasma etc., ma anche da danni chimici o fisici, laser, estrogeni, traumi meccanici dovuti ad es. ad un rapporto sessuale(microabrasioni da secchezza vaginale),in caso di cistiti post-coitali,o da stimoli neurogeni tipo lo stress.Quindi è fondamentale comprendere che i , non significano infezione, infatti molti stati infiammatori non hanno germi come fattori scatenanti, ma al massimo come fattori di contorno.L’infiltrazione mastocitaria,è il denominatore comune in tutte le patologie pelviche caratterizzate dal dolore(sindrome della vescica dolorosa,vestibulite vulvare/vulvodinia,endometriosi, colon irritabile),che concorrono al dolore pelvico cronico.Con opportune ricerche chimiche possiamo confermare che in uno stato infiammatorio che sfocia in dolore pelvico cronico è possibile fare tre diagnosi:aumento significativo dei mastociti nel tessuto infiammatorio,2 aumento dei mastociti degranulati,ossia quelli che hanno liberato le vescicole,3 presenza dei mastociti vicinissimi ai nervi locali(meno di 25millimicron di distanza).