facebooklikebutton.co

DOLORE SESSUALE FEMMINILE E MASTOCITI

Il mastocita è una cellula specializzata nella risposta infiammatoria e algica.Oggi è profonda la convinzione che la maggior parte dei quadri clinici caratterizzati da dolore, dipendano da uno stato infiammatorio creato proprio dalla suddetta cellula.All’interno del suo citoplasma,sono contenute numerose vescicole,che possono rilasciare nei tessuti, in modo estremamente selettivo,citochine infiammatorie,sostanzaP,neurotrofine,serotonina, enzimi vari che sono responsabili del dolore, bruciore, rossore, edema  tessutale e possibile lesione funzionale tipici dello stato infiammatorio.La neurotrofina responsabile della proliferazione della terminazioni nervose del dolore e probabilmente dell’abbassamento della soglia del dolore si chiama Nerve Growth Factor.La liberazione nei tessuti, del contenuto delle diverse vescicole,può essere attivata da molteplici stimoli agonisti quali candida,clamydia,ureaplasma etc., ma anche da danni chimici o fisici, laser, estrogeni, traumi meccanici dovuti ad es. ad un rapporto sessuale(microabrasioni da secchezza vaginale),in caso di cistiti post-coitali,o da stimoli neurogeni tipo lo stress.Quindi è fondamentale comprendere che i , non significano infezione, infatti molti stati infiammatori non hanno germi come fattori scatenanti, ma al massimo come fattori di contorno.L’infiltrazione mastocitaria,è il denominatore comune in tutte le patologie pelviche caratterizzate dal dolore(sindrome della vescica dolorosa,vestibulite vulvare/vulvodinia,endometriosi, colon irritabile),che concorrono al dolore pelvico cronico.Con opportune ricerche chimiche possiamo confermare che in uno stato infiammatorio che sfocia in dolore pelvico cronico è possibile fare tre diagnosi:aumento significativo dei mastociti nel tessuto infiammatorio,2 aumento dei mastociti degranulati,ossia quelli che hanno liberato le vescicole,3 presenza dei mastociti vicinissimi ai nervi locali(meno di 25millimicron di distanza).

 

 

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento