facebooklikebutton.co

Archivi per la categoria ‘ARTICOLI DEDICATI A LUI’

ginnastica pelvica e sessualità

SESSO ILLUMINATO E GINNASTICA PELVICA

 E’ MOLTO FACILE PERDERSI NEL PROCESSO ENERGETICO SESSUALE. IL SESSO PUO’ ESSERE COSI’ PIACEVOLE DA FARVI DIMENTICARE TUTTO IL RESTO, O COSI’ ORRIBILE CHE AVETE SOLTANTO VOGLIA DI SCAPPARE. L’ENERGIA SESSUALE PUO’ ESSERE COSI’ GIOIOSAMENTE INTENSA O COSI’ DOLOROSAMENTE OPPRIMENTE CHE VI FATE COMPLETAMENTE ASSORBIRE DALLE SENSAZIONI E DALLE EMOZIONI.

A VOLTE IL SESSO PUO’ ESSERE COSI’ ECCITANTE O COSI’ NOIOSO CHE DIVENTATE, COMPLETAMENTE MONOPOLIZZATI DALLA SODDISFAZIONE O DALL’ODIO PER LA TECNICA SESSUALE CHE STATE USANDO PER “SISTEMARE” VOI STESSI E IL VOSTRO PARTNER.

MA LO SCOPO DEL SESSO ILLUMINATO NON E’ QUESTO, NON E’ DI SISTEMARE NIENTE E NESSUNO.

IL SESSO ILLUMINATO E’ ESSERE AMORE, RICONOSCENDO E RILASSANDOVI NELLE APERTE, ILLIMITATE E CONSAPEVOLI PROFONDITA’ DELL’ESSERE CHE VOI SIETE, INDIPENDENTEMENTE DA COME VI SENTITE NEL MOMENTO PRESENTE.

LA VIA DELL’AMANTE SUPERIORE, E’ LA PRATICA DI ESSERE CIO’ CHE SIETE REALMENTE E NEL PROFONDO.

E QUESTO LO FACCIAMO APRENDO I CANALI ENERGETICI DEL CORPO ATTRAVERSO LE TECNICHE CORPOREE E RESPIRATORIE..ATTRAVERSO L’ASCOLTO DELLE PERCEZIONI..ATTRAVERSO LA COMPRENSIONE CHE LA SESSUALITA’ E’ UN DONO E NON UN BISOGNO DA SODDISFARE.

PARTIREMO DALLA BASE DELLA SESSUALITA’ ILLUMINATA……IL RESPIRO PER ECCITARE E RILASSARE I GENITALI

SESSUALITA’ MASCHILE :QUELLO CHE NON SA

Sessualità maschile….

IL SESSO ILLUMINATO

Nel corso della mia carriera, mi sto rendendo conto sempre più, di come la ginnastica pelvica che insegno, oltre a portare benefici indiscussi sulle problematiche uroginecologiche, ha cambiato la vita sessuale, intima , delle mie pazienti.. molte hanno “ritrovato”, riscoperto una sessualità assopita, nascosta, latente o  mai conosciuta…questa è la forza del respiro, del respiro sessuale.I bravi attori hanno indubbiamente un dono , ma i grandi attori riescono, attraverso la propria esperienza e carriera, a trasmettere un “sentire” profondo… Lo stesso accade nelle relazioni sessuali. un bravo amante sa far cantare il corpo, ma un grande amante, sa evocare un coro.Un buon orgasmo è sicuramente appagante, ma un grande orgasmo può essere per voi una rivelazione del vostro essere profondo….Il sesso può essere “fare sesso o sesso illuminato…qui sta la differenza.

Attraverso la “ginnastica pelvica “e respiratoria impariamo a trasformare l’energia sessuale in capacità di sentirsi profondamente,di aprirsi all’estasi , nell’estasi..è un modo differente,più completo di avvicinarsi al/alla propria amante…

L’unione tra ginnastica pelvica e l’arte del Tai Chi ci permette di raggiungere livelli energetici superiori, una consapevolezza delle potenzialità che il corpo ha, ma che noi troppo spesso trascuriamo, non ascoltiamo.

Benessere totale del corpo, della mente, dell’anima…attraverso il respiro, la meditazione erotica e l’uso del corpo” energetico”

GINNASTICA PELVICA MASCHILE:RAZIONALE

Il pavimento pelvico è composto da strati di muscolo e da altri tessuti che partono dall’osso sacro nella parte posteriore per arrivare all’osso pubico nella parte anteriore del bacino .Il pavimento pelvico sostiene la vescica e l’intestino ed è attraversato dall’uretra e dal retto. Gli esercizi servono a rafforzare i muscoli migliorando il controllo della vescica, dell’intestino e portando un maggior controllo sui tempi orgasmici durante l’atto sessuale. E’ inoltre provato il miglioramento nelle problematiche erettili ad esempio nei casi di eiaculazione precoce.

Fondamentale è individuare il muscolo da esercitare, quindi, come nella  donna, la presa di coscienza del luogo di lavoro non va trascurato. Sedetevi o sdraiatevi con i muscoli delle cosce, natiche e addome rilassati. Serrate l’anello muscolare dell’ano come se voleste controllare la fuoriuscita del gas intestinale: ripetete il movimento diverse volte ,per essere certi di aver individuato il muscolo giusto ,senza stringere le natiche.

Quando urinate, ma eseguitelo solo una volta alla settimana, cercate di arrestare il flusso urinario a metà minzione, poi avviatelo di nuovo. Se volessimo stendere un programma di cura potremmo eseguire questi 3 esercizi in sequenza:

ESERCIZIO1   contraete e tirate verso l’interno contemporaneamente i muscoli che circondano l’ano e l’uretra, sollevandoli verso l’alto all’interno…trattenete la  contrazione  da 3-6-10 secondi e rilasciate

ESERCIZIO2 ripetete l’esercizio 1 e poi rilassate. Dovreste provare una sensazione di abbandono. Lasciate passare  10 secondi tra una contrazione e l’altra allenandovi a mantenere i muscoli contratti fino a 10-15 sec (con il tempo vi renderete conto della vostra capacità di controllo del muscolo e di conseguenza il controllo del tempo orgasmico). Fatene 3 serie da 5

ESERCIZIO 3 seguite 10 contrazioni brevi, a battente (tic tac) molto decise.3 serie da 10 nella giornata.

Ripetendo giornalmente questi esercizi, in ogni momento della giornata, in macchina, in piedi, al lavoro, otterrete un miglioramento sensibile del vostro muscolo, ne migliorerete la vascolarizzazione, la sensibilità e di conseguenza il mantenimento della funzionalità prostatica e della qualità orgasmica.Quindi non solo in caso di problematiche, ad esempio incontinenza urinaria post intervento  o eiaculazione precoce, ma come prevenzione alle patologie disfunzionali e potenziamento sessuale

 

 

DISFUNZIONI SESSUALI MASCHILI E BENESSERE DEL PERINEO

Nelle disfunzioni sessuali maschili, il benessere  del pavimento pelvico è fondamentale. Una condizione di ipotono musco-perineale può contribuire ad una riduzione dell’erezione o ad uno scarso controllo dell’eiaculazione,con conseguente eiaculazione precoce. Inoltre anche nell’uomo esiste l’ipertono muscolo-perineale che può essere causa di un’eiaculazione ritardata, oppure un deficit erettile (dovuta ad una sofferenza dei tessuti e dei vasi sanguigni.Ricordiamo che la componente psico-relazionale e disfunzione del pavimento pelvico, possono spesso coesistere. 

ESERCIZI RIEDUCATIVI ANCHE PER L’UOMO

Secondo una serie di studi pubblicati sul British Journal of Urology International (http://www.bjui.org/default.aspx), gli esercizi di Kegel aiutano gli uomini a riprendere il controllo della vescica in un mese o due dopo l’intervento chirurgico alla prostata (rispetto a tre o quattro mesi che servono per rimettersi in sesto agli uomini che non li fanno). Molti urologi consigliano questi esercizi, prima e dopo l’intervento chirurgico alla prostata, perché consentono di rieducare il muscolo perineale e il recuperò della forza aumenta la vascolarizzazione,la capacità di controllo attraverso una presa di coscienza del “luogo muscolare”, con conseguente miglioramento della qualità orgasmica. 

Alcuni ricercatori israeliani, nel 2007, hanno riscontrato che gli esercizi di Kegel sono utili per gli uomini che soffrono di eiaculazione precoce e disfunzione erettile. I loro studi hanno anche confermato che questi esercizi, fanno bene sia agli uomini sia alle donne che hanno difficoltà nell’eccitazione sessuale (un problema che può essere influenzato da fattori come l’incontinenza e gli interventi chirurgici delle vie urinarie). 
 

COME ESEGUIRLI

È necessario prima capire dove si trovano i muscoli del pavimento pelvico. Un modo per farlo è quello di cercare di osservare quali muscoli si usano per fermare o diminuire il flusso di urina.(ricordandosi che lo “stop pipì,non è un esercizio, ma una verifica della competenza del muscolo da eseguire sporadicamente!!) Gli esercizi di Kegel si possono fare in modi diversi: sdraiati (la posizione più facile per iniziare), seduti o in piedi. Bisogna contrarre i muscoli del pavimento pelvico per tre secondi e poi rilassarli per altri tre, e ripetere l’esercizio per 10 o 12 volte. Si può aumentare gradualmente il tempo di contrazione e quello di rilassamento fino a 10 secondi. Un altro modo per fare gli esercizi di Kegel è quello di contrarre e rilassare i muscoli velocemente. Oppure si possono contrarre lentamente i muscoli fino a raggiungere il massimo livello di irrigidimento, poi rilassarli lentamente. Assicuratevi di non trattenete il respiro, e ripetete queste sessioni diverse volte nell’arco della giornata. Potrebbero anche essere necessari alcuni mesi per notare un miglioramento.(consultare la sezione del sito “esercizi” ,la voce respirazione addominale

Dialma Guida